passa al contenuto principale

Maggio 2022 – Il “cioccolato osmazonico”

Il “Cioccolatte osmazomico” viene ottenuto dalla miscela del comune cioccolato con l’osmazone, sostanza brevettata dal chimico francese Rouelle che di seguito viene utilizzata da altri chimici che la rinominano “aroma animale” essendo estratta dalle carni rosse. Questa particolare formula vegeto-animale…

Leggi di più

Febbraio 2022 – Giorno del ricordo

Lettera inviata da P. B.  - profugo da Villa Balini (Portole) - al commissario di governo Giovanni Palamara, per ottenere il permesso di rimanere in un campo profughi di Trieste: destinato, come cittadino italiano, a essere trasferito in un alloggiamento…

Leggi di più

Gennaio 2022 – Giornata della Memoria

Benedetto Livio Cagli, nato a Trieste il 10 maggio 1929, riesce a sfuggire alla deportazione nazista perchè verso la fine del 1943, munito di documenti falsi intestati a "Livio Menato", è accompagnato da un parente a Padova ed affidato alla…

Leggi di più

Ottobre 2021 – Dante e la Venezia Giulia

Per la prossima apertura straordinaria dell’Archivio di Stato di Trieste in occasione della Domenica di Carta 2021, a partire dalle ore 11.00, l’attore Lorenzo Zuffi leggerà il V canto dell’Inferno di Dante Alighieri e verrà proiettato in anteprima assoluta il…

Leggi di più

Luglio 2021 – Tutti “al bagno”!

Trieste, estate 1926. Tutti “al bagno”! Il nuovo Bagno popolare della Riviera di Barcola Nel fondo della Prefettura. Atti generali, Serie cementi armati, b. 264 è conservato un fascicolo con la documentazione tecnica (progetto, planimetrie, capitolato speciale, preventivo di spesa,…

Leggi di più

Aprile 2021 – Ritorno a teatro

Manifesto della rappresentazione teatrale "Fedora" di V. Sardou, tenuta al Teatro comunale di Trieste il 3 marzo 1892, con Eleonora Duse. Il manifesto fa parte di un fascicolo relativo alle rappresentazioni teatrali promosse da compagnie private anche nella cornice di…

Leggi di più

Marzo 2021 – Autoritratto di Valburga von Gumppenberg

23 giugno 1770, Oggersheim Silhouette-autoritratto inviata da Valburga von Gumppenberg al fidanzato conte Raimondo della Torre, in Gorizia. I due giovani, entrambi ventenni, si erano conosciuti in Germania, alla corte del principe elettore del Palatinato. Si sarebbero sposati l’anno seguente…

Leggi di più
Torna su