passa al contenuto principale

Progetto “Regnicoli” in fuga

Si tratta delle Carte d’identità provvisorie dei “regnicoli” italiani di Trieste conservate nel fondo del Consolato generale d’Italia di Trieste (b. 1020), predisposte nei mesi di marzo e aprile 1915 per il rimpatrio dei cittadini del Regno d’Italia prima dello scoppio della guerra.

Progetto Rilkeana

Progetto di digitalizzazione della serie archivistica “Rilkeana”  tratta dalla sezione  “Archivio moderno”  del fondo “Archivio della Torre e Tasso” e riguardante la corrispondenza fra Rainer Maria Rilke e Marie Thurn und Taxis.

L’inventario della serie, redatto da Pierpaolo Dorsi, è consultabile pagina del Patrimonio, Inventari on line.

Progetto Famiglie e feudi

Nel corso del 2020 si è proceduto alla digitalizzazione del fondo denominato “Carte delle famiglie Dell’Argento, Della Rovere e famiglie congiunte“, contenente documentazione di famiglie titolari di feudi e proprietà terriere a Trieste e nel suo entroterra. Il materiale documentario, acquistato dal dott. Erio Franchi di Varese, assomma a 50 documenti manoscritti (di cui 8 pergamene dei secoli XVII-XVIII), a cui si aggiungono 23 documenti a stampa dal 1805 al 1821, per un totale di 73 documenti. Esso proviene da un unico complesso documentario, giuntogli per vie familiari, già ubicato nella casa di campagna di Zemon di Sotto (Villa del Nevoso, ora Ilirska Bistrica, Slovenia).

Progetto “Centenario Prima Guerra Mondiale 2014-2018”: Una rassegna stampa di 100 anni fa

Il progetto ha previsto, a partire dal 29 giugno 2014, la pubblicazione on-line, giorno per giorno, del quotidiano L’Osservatore triestino – fondato nel 1784 e riflettente una posizione vicina a quella del governo austro-ungarico – affiancato dalle pagine della Triester Zeitung e del Triester Tagblatt. Un link alla Wiener Zeitung – organo ufficiale del governo austriaco, conservato in originale anche nell’Archivio di Stato di Trieste, ma disponibile nel sito della Österreichisches Nationalbibliothek di Vienna – e, a partire dall’entrata in guerra dell’Italia il 23 maggio 1915, anche a diversi quotidiani italiani consentono di arricchire il quadro delle fonti giornalistiche pubblicate in tempo di guerra. I numeri pubblicati vanno dal 29 giugno 1914 all’11 novembre 1918.

Progetto Occhi sull’abisso

Lettura scenica da testi di Silvio Benco, Giani Stuparich, Scipio Slataper, Rainer Maria Rilke e performance di danza contemporanea (a cura di Actis Associazione culturale teatro immagine suono) tenuta presso l’Archivio di Stato di Trieste il 23 gennaio 2014.

Progetto Chiese distrutte di Gorizia

Il sito web sulle chiese distrutte di Gorizia nasce allo scopo di fornire agli studiosi e ai semplici curiosi uno strumento utile e funzionale al veloce reperimento di informazioni legate alla distruzione degli edifici di culto dell’arcidiocesi di Gorizia causata dagli eventi bellici e alla conseguente ricostruzione e riparazione, operata, in gran parte dei casi, negli anni Venti e Trenta. Il progetto è stato realizzato con il determinante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, con il sostegno dell’Arcidiocesi di Gorizia e con la collaborazione degli Archivi di Stato di Gorizia e Trieste.

Torna su