passa al contenuto principale

mercoledì 15 dicembre 1915

Aviatori austriaci nel sudovest: La navigazione aerea sul fronte del Tirolo presenta difficoltà straordinarie: bisogna salire fino 5ooo metri d'altezza, evitare di essere bersagliati dal nemico, fare attenzione alla nebbia frequente e all'impervia configurazione del suolo.
Roma, 14 dicembre, chiusura dei lavori della Camera: Il presidente dei ministri Salandra “ha preso le vacanze fino al marzo 1916”. Prima della conclusione dei lavori, Salandra ha dichiarato che tutti i deputati vogliono una pace “onorevole e degna, conseguibile soltanto con la vittoria”, che tutti debbono contribuire all'ottenimento della vittoria finale e che il Governo si impegnerà per “rendere resistente l'anima della nazione”.
Sui mari. Da Vienna si comunica che, dall'inizio della spedizione anglo-francese a Salonicco, i sottomarini austro-ungarici e germanici nel Mediterraneo hanno affondato 37 natanti con circa 150.000 tonnellate di peso. Nei mesi di ottobre e novembre i sottomarini delle potenze centrali affondarono “legalmente” 2 natanti russi, 5 francesi, 14 inglesi, 2 greci, uno norvegese e 10 italiani.
Società di S.M.M. per la protezione della giovane: La Società di S.M.M. per la protezione della giovane si rivolge alle famiglie benestanti affinché mettano a disposizione “qualche effetto di vestiario o biancheria superfluo o usato” da distribuire alle famiglie dei richiamati al fronte che più ne abbiano bisogno.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino Altra rassegna stampa

Altri articoli

Torna su