passa al contenuto principale

Lettera inviata da Luigi Arman alla Commissione per il soccorso ai danneggiati regnicoli e perseguitati politici per ottenere il risarcimento dei danni di guerra

Luogo e data: Trieste, 13 novembre 1924

Collocazione: ASTS, Intendenza di finanza, Danni di guerra, A, fasc. 162

Nato a Pordenone nel 1882 e dimorante a Trieste dal 1914, il regnicolo Luigi Arman è un fabbro che vive in un alloggio popolare di via Pondares n. 5. Viene arrestato il 26 maggio 1915 alle ore 10 mentre cammina per strada e internato a “Leipnitz” il giorno seguente. Giunto a Katzenau il 10 novembre 1915, vi rimane fino al giorno dell’armistizio e al suo ritorno trova il proprio appartamento – che aveva chiuso portando con sé la chiave credendo di tornare in breve tempo – svaligiato dei suoi mobili e indumenti ed occupato da un’altra famiglia

Torna su