passa al contenuto principale

Lettera da S. Sede

Lettera intestata Innocentius P.P. XI, in lingua latina, diretta a Giacomo Rampelli; sembra riguardare l’erezione di una cappella votiva. Apparentemente originale, ma priva di sigillo; firmata da un cardinale (firma non leggibile).
Leggi di più

Costituzione di beneficio

Costituzione di beneficio (erezione di mansionario) da parte del rev. Giovanni Rampelli, canonico di Rudolffbert, autenticata dal notaio Gasparo Moroni; ORIGINALE IN PERGAMENA, MANCANTE DEL SIGILLO PREESISTENTE.
Leggi di più

Diploma di laurea

Diploma di laurea “utriusque juris” rilasciata dall’abate Bernardino Sforza a Cristoforo Rampelli. Pergamena in lingua latina, rilegata in pelle a libretto e miniata a colori, con sigillo a pendaglio; ORIGINALE.
Leggi di più

Scrittura privata

Scrittura privata con cui i fratelli Cristoforo, Lazzaro e Giovanni Gasparo Rampel determinano le rispettive quote di credito per un prestito concesso congiuntamente alla Corona; ORIGINALE CON TRE SIGILLI.
Leggi di più

Quietanza

Quietanza per fiorini 16 e carantani 40, rilasciato dalla Cassa civica di Fiume agli eredi della baronessa Oberburg; ORIGINALE SU MODULO A STAMPA.
Leggi di più

Rescritto imperiale

Rescritto dell’imperatore Carlo V, che conferma al cap. Rauber i diritti di navigazione in Adriatico delle navi triestine. Testo in lingua latina, trascritto in copia autentica, con trace del sigillo del notaio Petrus Urbani di Trieste, il 26 aprile 1682.
Leggi di più

Rescritto imperiale

Rescritto dell’imperatore Massimiliano con cui si vieta l’introduzione e la vendita in Trieste di vino forestiero, diretto a Simone Hungerspach, Capitano della città ed a Erasmo Pescas, prefetto di Trieste; COPIA. Rilasciato ad Innsbruck “la Domenica dopo il giorno di S. Michele Arcangelo dell’anno 1500”.
Leggi di più

Supplica all’imperatore

Supplica rivolta all’imperatore Leopoldo dai giudici e rettori di Trieste affinché vietasse agli abitanti di Contovello, Prosecco e Santa Croce di impiantare viti sul territorio cittadino e relativo rescritto imperiale del 7 gennaio 1673, in lingua latina, indirizzato al capitano della città; COPIA TRASCRITTA DA BENEDICTUS SAVIOLI ARCIS SECRETUS.
Leggi di più
Torna su