passa al contenuto principale

Pubblicazione del R. D. 29 gennaio 1922, n. 43, che fissa i termini di presentazione delle domande per il conseguimento della cittadinanza ai sensi del R. D. 30 dicembre 1920, n. 1890

Luogo e data: Roma, 19 febbraio 1922

Collocazione: ASTS, Governatorato, poi Commissariato generale civile per la Venezia Giulia, Gabinetto (1918-1922), busta 137, “Osservatore Triestino”, CXXXVIII, n. 39, Trieste, 17 febbraio 1922

Secondo la norma coloro che conseguono la cittadinanza saranno considerati pertinenti al Comune già di appartenenza, di nascita, di residenza, di domicilio o ove indicato; coloro ai quali è stata riconosciuta la cittadinanza ai sensi del Trattato di Rapallo, art. 7, n.2, che intendono conservare residenza e domicilio nei territori già austro-ungarici passati al Regno dei Serbi croati sloveni, possono chiedere la pertinenza a Zara, se della Dalmazia, a Pola e Cherso, se di Veglia.

Torna su