passa al contenuto principale

lunedì 17 maggio 1915

In Inghilterra e a Colonia del Capo. Continuano le ritorsioni contro i tedeschi, contro le loro case e i loro esercizi commerciali. I cittadini degli stati nemici vengono internati.
In Italia. Proteste in strada e barricate a Roma, Torino, Milano, Venezia, Firenze, Bologna e Napoli. A Roma proteste ostili contro Giolitti, contro il principe tedesco Bülow, sostenitore dello status quo e della pace, presso la sua abitazione a Villa Malta. Dimostrazioni di simpatia verso il deputato interventista Salandra, verso il nuovo ambasciatore russo de Giers e verso Gabriele d'Annunzio giunto nella capitale. Il Re rifiuta le dimissioni del Gabinetto Salandra.
[Villa Malta sorge sul terreno dove un tempo vi erano gli "Horti Luculliani" e la struttura originaria risale al XVI secolo quando gli Orsini, proprietari del terreno, vi costruirono un palazzetto con torre. Nel 1907 passò in proprietà del principe Bernard von Bülow, già cancelliere di Germania, che vi dimorò a lungo con la moglie, figlia del ministro Marco Minghetti].
In Portogallo. La situazione in Portogallo è esplosiva. Il Presidente della Repubblica è fuggito. Navi da guerra aderenti alla rivolta hanno bombardato Lisbona.
Nuovo ritratto imperiale. Messo in vendita al prezzo di 6 corone il nuovo ritratto a colori dell'Imperatore, riprodotto da una recente fotografia del fotografo di corte Pietzner.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Zeitung

Link addizionali

Wiener Zeitung

Altri articoli

Torna su