passa al contenuto principale

Aprile 2020 – Epidemia di colera

Rapporto del Reverendo Don Giovanni di Morvay Parroco di Tisza-Babolna nel Comitato di Borsod, del 3 agosto 1831.

Nel 1831 l’epidemia dilaga in Europa: restrizioni alla circolazione, salvacondotti sanitari, danni al commercio, popolazioni in fuga ricorrono nella documentazione coeva.

Un parroco ungherese istruisce i fedeli, radunati in chiesa, sui rimedi contro il cholera morbus: mettersi a letto, sudare, fare dei bagni. Assembramenti nocivi ed espedienti ingenui, a leggerne adesso. Ingenui parranno anche, in futuro, i nostri rimedi di oggi?

Archivio di Stato di Trieste, I.R. Governo del Litorale in Trieste, Commissione di sanità, 1831-1833, busta 2, fasc. 14, ad  prot. n. 1718/1831.

Torna su