passa al contenuto principale

Biblioteca

La biblioteca dell’Archivio di Stato di Trieste, i cui primi apporti risalgono 1926, è costituita dai fondi librari provenienti dalla Luogotenenza, dalla Procura di finanza, dal Tribunale d’appello e da altri organi dell’amministrazione austriaca che ebbero sede a Trieste. Questo materiale, di carattere prevalentemente giuridico, legislativo e statistico, ha raggiunto in tempi diversi l’Archivio di Stato, a corredo della documentazione storica che di tempo in tempo veniva versata dalle varie amministrazioni. Attorno a questo nucleo ottocentesco, con[nbsp]notevoli frange d’epoca anteriore come due cinquecentine, il patrimonio si è andato gradualmente accrescendo grazie a:
– ulteriori versamenti di materiale amministrativo risalente ormai all’ordinamento italiano,
– abbonamenti e acquisti gestiti direttamente dall’istituto, e a quelli centralizzati gestiti dall’Ufficio Centrale per i Beni Archivistici,
– finanziamenti e doni da parte di enti e istituzioni culturali.

I volumi trattano argomenti di storia e metodologia della ricerca storica, storia del diritto e delle istituzioni, diritto e ordinamento amministrativo austriaco e italiano, archivistica, paleografia, diplomatica e discipline ausiliarie; comprendono pubblicazioni d’interesse storico, geografico, economico, sociologico, statistico, riferite alla regione storica comprendente Trieste, il Goriziano, il Carso, l’Istria e Fiume.

Torna su