passa al contenuto principale

Gennaio 2021 – Polizia scientifica

Trieste, 31 dicembre 1948

Testo del discorso pronunciato il giorno 31.12.48 dall’ispettore capo Umberto De Giorgi in occasione dell’inaugurazione del reparto di Polizia scientifica nei locali di via Revoltella n. 37 (Caserma Beleno)

L’ispettore De Giorgi, tra i fondatori della Polizia scientifica a Trieste, espone i principi del “cervello della Polizia Giudiziaria” della Polizia Civile della Venezia Giulia: osservazione metodica, ausilio delle scienze fisiche e biologiche impegnate nella fondamentale questione dell’accertamento dell’identità.

Si tratta di un’evoluzione necessaria per contrastare una criminalità che “assume nuovi aspetti, crea nuove individuazioni”, ancora molto attuali: “specula con operazioni finanziarie sui minorenni e sugli accecati dalle passioni, sfrutta le meretrici […] s’infiltra nei mercati […], si disnoda negli appalti […] ricatta l’onore, insidia l’Erario, fa mercimonio della funzione elettorale, s’insinua nelle stesse aule della Giustizia […] prende al laccio l’ingenuità degli emigranti”.

Lo stesso De Giorgi, in quegli anni, era impegnato nelle operazioni volte al ritrovamento e all’identificazione delle salme estratte dalle foibe.

Torna su