passa al contenuto principale

venerdì 25 gennaio 1918

Le notizie locali di quest'uscita de L'Osservatore Triestino sono interessanti e ricche di elementi socio-culturali che caratterizzano la società del tempo.
Secondo recenti statistiche i consumi di gas sono notevolmente aumentati; a tale incremento corrisponde in proporzione l'uso delle esigue scorte di carbone. Per questi motivi, l'Ufficio dei Carboni fa un appello alla popolazione richiedendo accortezza nell'uso del gas; le autorità militari centrali hanno concesso agli studenti di scuola superiore e agli assolti di scuola media sotto le armi una serie di permessi per continuare i loro studi e dare gli esami necessari. Per questo motivo, hanno a disposizione un permesso di quattro settimane per dare esami e un permesso di dodici settimane per continuare gli studi (iscrizione e frequenza di un semestre). Piccola costrizione e requisito fondamentale per poter usufruire di tali permessi è l'aver prestato due anni di servizio in guerra con almeno sei mesi di servizio al campo (fatta eccezione per coloro i quali siano stati feriti o siano caduti ammalati); è stata emanata una nuova Ordinanza la quale estende la difesa degli inquilini a tutti i territori e luoghi senza alcuna eccezione. Se prima la difesa era garantita solo agli inquilini di piccole e medie abitazioni, ora le norme vengono estese anche alle abitazioni di dimensioni maggiori e ai subinquilini; inoltre, con la nuova ordinanza si impedisce il commercio dannoso praticato con abitazioni vuote; l'Ufficio per l'alimentazione del popolo ha stabilito che viveri e foraggi confiscati verranno distribuiti gratuitamente alla popolazione meno abbiente, agli ospedali, alle cucine militari e simili. È proibito infatti metterli all'asta. È stata soppressa la tassa fondamentale per i telegrammi ma è stata invece aumentata la tassa per parola; la Commissione d'approvvigionamento dà notizia che carne bovina verrà distribuita per i meno abbienti a partire da questo sabato; domani il Dr. Rodolfo Peerz terrà due conferenze: la prima dedicata ai più giovani dal titolo “La gioventù studiosa al servizio della patria in lotta”; la seconda col titolo “I compiti del Ministero di provvidenza sociale e cose vissute al fronte” per gli adulti. I ricavati verranno utilizzati per gli scopi della provvidenza per adolescenti nel Litorale. Dal 12 al 19 gennaio nel Litorale si sono riscontrati casi di particolari malattie infettive: l'afta epizootica e la scabbia degli equini.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su