passa al contenuto principale

sabato 29 giugno 1918

Smentito l'assassinio dello Zar: il “Vasiha Rodina” apprende da un membro del Governo del Soviet essere falsa la voce dell'assassinio dello Zar; che questi e la sua famiglia stanno bene e sono fuori pericolo; infine di essere improbabile che lo Zar venga tradotto dinanzi al Tribunale rivoluzionario.
La ripresa dei lavori: la Direzione del partito socialista ha emanato un manifesto agli operai, nel quale, considerato che il continuare la lotta non farebbe che accrescere il numero delle vittime e spezzare l'energia del ceto operaio, invita i lavoratori a riprendere al più presto il lavoro.
La rivendicazione operaia: Si osserva che la ripresa del lavoro non significherà rinuncia alle rivendicazioni della classe operaia, ma sarà così imponente da fare onore al proletariato ungherese.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su