passa al contenuto principale

sabato 23 giugno 1917

La possidente Maria Steckholzer in Tschofs, madre di sette figli tutti impegnati nel servizio militare, ricevette in dono da Sua Maestà l'Imperatore l'importo di cinquecento Corone e un'effigie della Madonna in argento fregiata con il monogramma sovrano.
Dopo i dodici casi di vaiolo avvenuti a Trieste viene ribadita ai cittadini l'importanza della vaccinazione, tema ancora oggi molto discusso.
Continua l'attività dei teatri anche durante la guerra: nel Teatro Fenice la Prima Compagnia cittadina presenta diverse rappresentazioni pomeridiane.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su