passa al contenuto principale

sabato 05 maggio 1917

Pechino: Il 3 maggio, il Gabinetto deliberò a voti unanimi di dichiarare guerra alla Germania.
Parigi: Il Governo si decise per la chiusura delle pasticcerie e la macinazione del grano fino all'85%.
Italia: Le notizie del movimento marittimo non vengono più diffuse dal Ministero italiano della marina, ma dall'Agenzia Stefani [la prima agenzia di stampa italiana, fondata nel 1853 con l'appoggio di Camillo Benso conte di Cavour]. La Stefani non riproduce però i comunicati germanici sulla guerra dei sottomarini. Tre piroscafi italiani e sette velieri andarono perduti per opera nemica. Inoltre, per quanto riguarda la guerra dei sottomarini, Lord Curzon [Lord Presidente del Consiglio Privato di Sua Maestà e Presidente della Camera dei Lord durante la guerra, fino al 1919 quando diventerà Ministro degli esteri] dichiarò infondate alla Camera alta le accuse che gli inglesi usavano le navi-ospedale per trasportare truppe e che la Francia e l'Inghilterra credono esclusivamente al mezzo della rappresaglia.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su