passa al contenuto principale

sabato 03 ottobre 1914

Onomastico imperiale: si prega per la vittoria. Il giorno 4 Ottobre anche messe propiziatorie ed esposizione del Cristo per la preghiera dei fedeli.
Nuove disposizioni riguardanti la leva di massa: gli inabili rimandati a casa a spese delle truppe di rimpiazzo o dello Stato ospitante.
Trieste: apre nella sede della società Schiller una rivendita di merce varia i cui proventi sono destinati all'Ufficio soccorso in guerra. Anche gli impiegati del locale Governo marittimo devolvono una percentuale dello stipendio allo stesso ufficio.
Per i famigliari di militari austroungarici ricoverati in territorio monarchico, i biglietti ferroviari a metà prezzo sono disponibili previa una particolare certificazione.
Per le studentesse del Secondo Liceo Comunale in difficoltà economiche andare a scuola è ancora possibile: arriva la donazione di un anonimo.
Possibile riforma delle scuole medie: un anno in più e maggiore attenzione all'educazione fisica, ma i genitori protestano.
A seguito di un accumulo di merci, la Camera di Commercio dà nuove disposizioni sul trasporto delle stesse per via ferroviaria.
Censimento della popolazione triestina dal 20 al 26 settembre 1914.
Lloyd austriaco: merci arrivate a Trieste impossibile da consegnare a causa della situazione politica.
I beni di Pietro de Castro? Ai suoi figli ma anche ad altre famiglie piranesi in stato di povertà.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt PDF Triester Zeitung

Link addizionali

Wiener Zeitung

Altri articoli

Torna su