passa al contenuto principale

mercoledì 30 maggio 1917

Le conferenze socialiste: Parigi, 28 maggio. Il consiglio nazionale del Partito Socialista francese si è pronunciato sulla convocazione di un Congresso socialista generale internazionale inviando, allo stesso tempo, delegati a Stoccolma a promuovere la causa della pace.
Il Canada è stanco: Amsterdam, 29 maggio. Il “Times” riporta che a Toronto vi è forte fermento a causa dell'imminente presentazione della legge sulla leva obbligatoria. La maggioranza dei liberali francesi si oppone a suddetta legge con l'appoggio dei liberali delle tre province orientali, guadagnando così terreno in Quebec.
Gli avvenimenti in Russia: Copenhagen, 28 maggio. Il tentativo di riabilitare Miljukov [politico e storico russo] e il suo pensiero politico incontra grandi opposizioni. Pietroburgo, 28 maggio. A Voronesk le truppe dichiarano di rinunciare ad ogni aumento di compenso e di essere pronti a tornare nelle trincee dopo aver ascoltato un discorso del Ministro delle finanze Scingarev. A Sinferopol la “nonna della rivoluzione russa”, Breško Breškovska, incita le truppe a combattere.
La crisi ungherese: Budapest, 28 maggio. Riprendono il giorno 29 maggio le udienze a personalità politiche dell'Arciduca Giuseppe, ripartito per le zone di guerra. Ad essere ricevuto per primo a Baden sarà il conte Giovanni Zichy.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su