passa al contenuto principale

mercoledì 21 luglio 1915

La guerra sul fronte goriziano: Continuano senza successo i violenti attacchi italiani contro la testa di ponte di Gorizia. Respinta la fanteria penetrata fino alle posizioni dl Podgora. Numerosi attacchi ai margini del pianoro di Doberdò trovano l'opposizione della valorosa milizia territoriale ungherese. Tutti i tentativi italiani sono stati respinti costringendoli a riparare oltre le loro trincee subendo gravi perdite.
Lo sciopero dei minatori inglesi: Continua lo sciopero dei minatori inglesi. Le navi dei paesi neutrali non ricevono il rifornimento di carbone nei porti del Regno Unito. Secondo il “Ministro delle munizioni” lo scontro fra lavoratori e padronato compromette il risultato della guerra. A Cardiff spenti gli altiforni per mancanza di carbone. 1000 lavoratori dell'industria siderurgica potrebbero trovarsi senza lavoro. Le scorte inglesi di carbone diminuite di un milione di metri cubi. Il “Daily News” invita il Governo a procedere energicamente contro i minatori del Galles meridionale.
Vendita di farina a Trieste: In data odierna nei dodici punti stabiliti verranno messi in vendita 1000 sacchi di farina. La quantità pro capite passa da uno a due kilogrammi. La Commissione sorveglierà la regolarità della distribuzione. I rivenditori che chiederanno un prezzo superiore a quello stabilito saranno multati e privati della licenza.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino Altra rassegna stampa

Altri articoli

Torna su