passa al contenuto principale

martedì 16 novembre 1915

Continuano i bombardamenti della città di Gorizia. Le chiese e i conventi sono completamente distrutti.
L'Intesa chiede alla Grecia se appoggerà gli alleati sul suo territorio oppure sosterrà i serbi.
Sempre in Grecia vengono indette nuove elezioni nel mese di dicembre, ma la stampa straniera osserva che, in seguito allo scioglimento della Camera, il re Costantino è un dittatore e si teme che possa fare accordi con il nemico.
Sul fronte della guerra serbo-bulgara i serbi si ritirano sulla sponda sinistra della Moravia distruggendo tutti i ponti. Tuttavia le truppe bulgare riuscirono a raggiungere la sponda sinistra del fiume spezzando la resistenza serba. Il primo reggimento della territoriale serba si ribellò uccidendo il suo comandante tenente colonnello Pribičeviċ, uno dei principali responsabili morali della congiura per l'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino Altra rassegna stampa

Altri articoli

Torna su