passa al contenuto principale

martedì 02 marzo 1915

Il Tribunale dell'Impero a Lipsia condanna i Berna per reato di spionaggio al servizio della Francia.
Giungono insinuazioni anche di spionaggio tedesco: Riccardo Stegler viene arrestato a New York con l'accusa di aver procurato passaporti falsi per il rimpatrio a riservisti germanici.
A Bruxelles torna operativo il servizio di posta.
In Francia, il "Temps" dichiara che la Germania e l'Austria-Ungheria non sono "che un enorme campo fortificato" e che nulla impedirà di intervenire aspramente contro la "pirateria germanica"; intanto a Costantinopoli il Presidente della Camera pronuncia un discorso sulla condizione della Turchia accolto con il grido dell'assemblea "Abbasso la Russia".
L'Ufficio di soccorso pubblicizza la nuova matita ufficiale, di 18 cm, esagonale a facce giallo-nere, con la scritta in oro: "Provvidenza ufficiale in guerra".
Permessa l'esportazione oltreoceano di sacchi di luppolo, ma non quella di peli animali in genere, comprese le setole.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt PDF Triester Zeitung

Link addizionali

Wiener Zeitung

Altri articoli

Torna su