passa al contenuto principale

lunedì 30 settembre 1918

Sui teatri di guerra della Germania: Da Berlino giunge un comunicato su una “titanica lotta tra Cambrai e St.Quentin”, dove “l'assalto inglese è in complesso fallito”.
Nel campo nemico – Londra: Il presidente Wilson ha tenuto a Nuova York il 28 settembre un discorso sull'ipotesi di trattative di pace da parte degli Alleati con le potenze centrali, individuando quale mezzo indispensabile per una pace sicura e durevole, nonché giusta e imparziale, la costituzione della Lega delle Nazioni.
In Bosnia ed Erzegovina: Il capo della provincia barone Sarkotić a Sarajevo in un brindisi in onore al ministro comune delle finanze Dr. Barone de Spitzmühler, nell'augurare un prospero avvenire all'Austria-Ungheria, “potente e grande” come “esige la legge di natura”, definisce “dittature formali” Inghilterra, Francia e America e sottolinea che la Monarchia invece “si regge senza incitamenti, senza una stampa che agita violenta fino al parossismo”, definendo la sua esistenza come “una necessità europea”.

Download

PDF Osservatore Triestino

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su