passa al contenuto principale

lunedì 29 novembre 1915

Un'ordinanza della Luogotenenza confisca, per rifornire le truppe, tutto il vino prodotto nel 1915 nelle zone di Capodistria, Parenzo e Pisino.
Pesanti attacchi italiani alla testa di ponte di Gorizia con ingenti perdite di questi ultimi: si riporta la notizia che la testa di ponte è coperta di cadaveri.
L'Isonzo non è stato conquistato dagli italiani.
Le truppe degli alleati hanno superato agilmente il Danubio mettendo in fuga l'esercito serbo.

Download

PDF Osservatore Triestino

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino Altra rassegna stampa

Altri articoli

Torna su