passa al contenuto principale

lunedì 28 giugno 1915

Malattie contagiose a Trieste: dalle 2 del pomeriggio del 19 giugno alla stessa ora del 26 giugno ci sono stati un caso di scarlattina, 9 di difterite e croup, 5 di febbre tifoidea. Nessun decesso.
Messa in suffragio dell'Arciduca Francesco Ferdinando nella chiesa dei serbi di Trieste: alle 11 si terrà un solenne ufficio funebre in suffragio dell'arciduca e della sua consorte (occorre ricordare che la Serbia è in guerra con l'Impero e l'assassino dell'erede al trono è il serbo Gavrilo Princip).
Italiani si "affacciano" a Monfalcone: sul canale di Monfalcone, a sud di Sagrado, e sul fronte dell'Isonzo gli italiani vengono respinti. Un sottomarino austriaco ha, inoltre, silurato e affondato una torpediniera italiana nell'Adriatico.

Download

PDF Osservatore Triestino

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino Altra rassegna stampa

Altri articoli

Torna su