passa al contenuto principale

lunedì 24 agosto 1914

La città di Trieste col suo territorio, comprese le acque della costa sotto la sovranità dello Stato, è dichiarata “zona proibita” per i veicoli aerei con notificazione del Ministero dell'interno relativa all'intero impero.
Un appello agli allievi e alle allieve delle classi superiori delle Scuole Medie e a quelli dell'Accademia di commercio e nautica e della Scuola industriale li invita a dimostrare, nei “tempi difficili che attraversa ora la nostra patria”, il loro amore per il bene comune collaborando attivamente in tutte le operazioni di carattere umanitario e specialmente nel servizio della Croce Rossa.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Zeitung

Link addizionali

Wiener Zeitung

Altri articoli

Torna su