passa al contenuto principale

lunedì 10 maggio 1915

Lode alle truppe “ferroviere”. Il comandante in capo, maresciallo di campo arciduca Federico, loda le suddette truppe, che pur essendo l'arma dell'esercito più recente, si sono distinte nella costruzione di ferrovie e ponti, nel guidare e prestare servizio presso treni blindati e nell'efficace distruzione di linee ferroviarie nemiche.
Sui mari. Il “Lusitania” colpito da due siluri, è affondato in venti minuti, con a bordo 2160 persone, fra le quali “molti cospicui americani”, come il milionario Vanderbilt, che sarebbe morto annegato. Si contano 658 superstiti, secondo le prime stime.
Per la festa di S. Pasquale. Lunedì 17 maggio, giorno della festa di S. Pasquale, verrà celebrata una messa solenne nella cappella della Villa Revoltella al Cacciatore, secondo le volontà testamentarie del defunto barone Revoltella.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Zeitung

Link addizionali

Wiener Zeitung

Altri articoli

Torna su