passa al contenuto principale

lunedì 04 giugno 1917

Relazione sulla visita sovrana all'esercito sull'Isonzo, a Opicina e a Trieste. In quest'ultima città l'automobile dell'Imperatore viene inondata di rose, tulipani, glicine, sambuchi e citisi. L'Imperatore non manca di manifestare al Luogotenente la più sentita riconoscenza per il patriottismo di Trieste e per lodarne i sensi di fedeltà e di attaccamento nuovamente dimostrati dai triestini in occasione di questa venuta. L'Imperatrice dispensava ai nostri feriti sull'Isonzo lodi e onori e non mancò di dimostrare i sentimenti più veramente umani anche verso i prigionieri caduti in nostra mano. Sull'osservatore triestino si dà inoltre conto dei fatti del 2 giugno, quando aviatori italiani bombardarono Trieste e altre piazze istriane. A Trieste furono uccisi una donna e un ragazzo.

Download

PDF Osservatore Triestino

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su