passa al contenuto principale

giovedì 18 aprile 1918

L'ascesa di Burián: il 16 aprile, sua Maestà l'Imperatore e Re ha nominato ministro della Casa Imperiale e Reale e degli esteri il ministro comune delle finanze barone Burián.
I commenti germanici: i giornali, commentando la nomina del barone Burián a ministro degli esteri, lo apprezzano ad una voce quale fautore convinto e amico altamente affermato dell'alleanza con la Germania. Scorgono in questa scelta la prova che la Corona intende tener fede assolutamente all'attuale principio della politica estera, così la nomina del Burián va considerata una riaffermazione fatta dall'Imperatore Carlo delle linee fondamentali della politica ora suggellata dai due popoli con fiumi di sangue prezioso.
La “iettatura di Czernin”: il ritiro del conte Czernin, è considerato da tutta la stampa la più grave iettatura per una pace di compromesso.
Mine nemiche: nel passaggio marittimo lasciato libero fra le acque bloccate dai germanici e quelle bloccate dagli inglesi sono colati a picco per effetto di mine parecchi piroscafi e battelli da pesca. Il Governo inglese dichiara che le mine non sono inglesi. La “Wolff” alla sua volta stabilisce che la Germani non vi ha mai collocato mine e che le mine esplose non possono essere state collocate che dal nemico.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino

Altri articoli

Torna su