passa al contenuto principale

giovedì 11 maggio 1916

Voci francesi: In riferimento alle avanzate germaniche, il “Temps” scrive che i combattimenti non hanno indebolito il nemico, che anzi continua a formare nuove truppe per l'assalto. Ciò non abbatte i francesi, convinti che a nord di Verdun i tedeschi hanno forze che permettono grandi sforzi. La battaglia non è ancora finita.
La smentita del Papa: Il Papa smentisce la notizia, pubblicata sul “Reuter”, che egli abbia cercato di raccomandare all'imperatore germanico e al presidente Wilson di mettersi d'accordo.
I prigionieri invalidi tornano in patria: La Germania ha acconsentito che i prigionieri invalidi germanici e inglesi siano riportati in patria a bordo di una nave ospedale.
La Spagna neutrale: Il Dato ha dichiarato che la Spagna deve restare neutrale e non deve lasciarsi coinvolgere nella guerra.
Il lavoro in tempo di guerra: Il Ministro del commercio, dottor de Spitzmuller, elogiò il lavoro in tempo di guerra, rilevando anche il dovere al risparmio. Il ministro rileva che si deve al lavoro di tutti i fattori se la guerra avrà un esito fortunato e spera che il sentimento di comunità sviluppatosi durante la guerra migliorerà le relazioni fra imprenditori ed operai.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt

Link addizionali

Wiener Zeitung Il Resto del Carlino Altra rassegna stampa

Altri articoli

Torna su