passa al contenuto principale

giovedì 06 maggio 1915

Autografo sovrano. Conferimento della croce al merito militare di I classe al comandante della marina ammiraglio Haus, da parte dell'Imperatore Francesco Giuseppe con emissione di autografo sovrano.
Solenne inaugurazione del monumento alla spedizione dei Mille. Presenti alla cerimonia, tenutasi a Quarto, i superstiti dei Mille, “oggetto di vive ovazioni” da parte di un'enorme folla e Gabriele d'Annunzio.
[Il Monumento ai Mille di Quarto fu realizzato tra il 1910 e il 1914 da Eugenio Baroni. L'inaugurazione avvenne il 5 maggio 1915, a meno di venti giorni dall'entrata in guerra dell'Italia. In tale occasione Gabriele d'Annunzio pronunciò un discorso, “Orazione per la Sagra dei Mille”, teso a sottolineare l'ineluttabilità dell'intervento.
Dal 5 maggio 1915. Il Monumento ai Mille tra mito e propaganda, www.museidigenova.it].
La serata per gli invalidi nella sala Fenice. Commento sull'elegante serata patrocinata dalla baronessa de Fries-Skene, “festa di bandiere e di verzura […], la sala gremita fulgente di eleganza e bellezza femminili e di nomi cospicui”. Si nota la presenza di esponenti di importanti famiglie triestine fra cui il barone Fortunato Vivante, il barone Stefano Ralli, le baronesse Nina Morpurgo e Orsola de Parisi, Ada Eschere.
Prestito di guerra. Continua la pubblicazione di inviti alla popolazione per la sottoscrizione di un prestito, al fine di sostenere le spese militari, al tasso del 5,5%, esente tasse e “reluibile” al 1° maggio 1925.

Download

PDF Osservatore Triestino PDF Triester Tagblatt PDF Triester Zeitung

Link addizionali

Wiener Zeitung

Altri articoli

Torna su